Nuovi Piani Sanitari <br>razionalizzate ed estese le coperture

Nuovi Piani Sanitari
razionalizzate ed estese le coperture

Ampliate le tutele connesse a malattie oncologiche e neurodegenerative

Protezione degli infortuni professionali ed extraprofessionali, integrazione degli strumenti di prevenzione della popolazione assicurata, ampliamento delle tutele connesse a patologie oncologiche o neurodegenerative sono le novità di rilievo del nuovo pacchetto sanitario che l’Associazione ha messo in campo per gli iscritti, pensionati e loro familiari per il quadriennio 2018-2021 con la collaborazione della Compagnia RBM Salute della rete medico-sanitaria Previmedical.
I bisogni sanitari sono in uenzati certamente dagli andamenti demogra ci della popolazione ma a questi si accompagnano i cambiamenti delle condizioni sociali, le tendenze di costume, i progressi della ricerca scienti ca e l’espansione dell’ingegneria applicata al campo medico. Incidono positivamente sui consumi i livelli di benessere attesi del cittadino, la professionalità dell’offerta medica, il processo di aggregazione in network degli operatori di settore, la diffusione e l’ef cientamento della rete sanitaria sul territorio. Anche i nostri associati hanno bene ciato nel tempo di un volume di servizi crescente. Negli ultimi 10 anni la spesa sanitaria sostenuta da Inarcassa è quasi triplicata, passando da 5,6 milioni di euro del 2005 a quasi 16 milioni di euro del 2016 a dimostrazione del grande impegno di risorse che l’Associazione destina a protezione del rischio salute della propria categoria (v. Gra ci sulle Prestazioni anno 2016). In questo contesto di evoluzione socio-demogra ca, l’obiettivo primario è preservare un’offerta quali cata dei servizi e vicina ai bisogni manifestati dagli associati, ma allo stesso tempo sostenibile. Non bisogna trascurare infatti che le prestazioni erogate da Inarcassa, integrative del Sistema sanitario pubblico, sono nanziate esclusivamente con la contribuzione di tutti gli iscritti.
A partire dal 2018, con alcune differenze rispetto al precedente contratto, l’offerta sanitaria è strutturata su tre livelli di assistenza:
A) Piano Base, gratuito per tutti gli iscritti e ad adesione facoltativa per i pensionati non iscritti, estendibile ai familiari;
B) Piano Integrativo facoltativo per i soli iscritti, estendibile anche per i familiari;
C) Piano Infortunistico facoltativo per gli iscritti no a 70 anni di età a copertura dei rischi caso morte, invalidità e infortunio.

La tutela degli infortuni (novità) – La principale conquista del nuovo pacchetto sanitario è rappresentata dalla protezione infortunistica “integrata” attraverso cui l’Associazione propone, con una pluralità di istituti, una risposta concreta e completa a sostegno dei propri iscritti al manifestarsi di eventi accidentali e imprevisti che possono compromettere momentaneamente la vita professionale e di relazione (incidenti domestici, stradali, sul lavoro).

 


Fonte: RBM Salute

 

Le misure previste costituiscono un mix di prestazioni economiche e sanitarie, erogate direttamente da Inarcassa oppure tramite la Compagnia assicurativa partner. Le prestazioni sanitarie si cumulano con quelle economiche. Per queste ultime invece vale normalmente il divieto di cumulo. Vediamo di cosa si tratta e a quali condizioni l’associato può usufruirne.
1) Indennità per inabilità temporanea assoluta (ITA) – Viene corrisposta quando la malattia o l’infortunio (di natura lavorativa o extralavorativa) impedisca totalmente e di fatto l’esercizio della professione per un periodo superiore a 40 giorni solari. L’indennità è corrisposta su base giornaliera per un periodo massimo continuativo di 9 mesi, è ragguagliata alla media dei redditi dell’iscritto dei due anni precedenti l’evento, con un minimo di 63 euro e un massimo di 254 euro per ciascun giorno di inabilità. La prestazione è erogata direttamente da Inarcassa a cui va inoltrata la richiesta.
2) Indennità giornaliera da infortunio (IGI) – È attiva dal 1° gennaio 2018. L’Associazione ha introdotto una tutela contro gli infortuni di periodi brevi volta ad indennizzare eventi meno gravi no a 40 giorni (c.d. “diaria gesso”). La nuova protezione completa la tutela, già prevista, per inabilità temporanea assoluta rivolta essenzialmente alla copertura di eventi più gravi per malattia e infortunio.
In cosa consiste. In caso di infortunio che comporti un ricovero o una inabilità temporanea (totale o parziale) dovuta a una ingessatura o una immobilizzazione prescritti da specialista ortopedico, è prevista l’erogazione di una indennità giornaliera di 50 euro no a 40 giorni per sinistro, senza alcuna franchigia. La copertura riguarda tutti gli infortuni indipendentemente dalla causa generatrice (lavorativa o extralavorativa), gravità (parziale o totale) o conseguenza sulla capacità a svolgere la professione svolta. In caso di eventi ripetuti l’indennità viene erogata no ad un massimo di 100 giorni per anno assicurativo. Tale indennità viene corrisposta dalla Compagnia RBM Salute a cui va inoltrata la relativa richiesta. La garanzia è operante per gli iscritti Inarcassa no all’età di 70 anni e non è estendibile ai pensionati non iscritti e ai familiari.
Le due indennità economiche illustrate (ITA e IGI) non sono cumulabili per lo stesso periodo. Nel caso ricorrano le condizioni per avere diritto a entrambe le prestazioni, i primi 40 giorni saranno indennizzati mediante la diaria giornaliera di 50 euro e il periodo eccedente con l’indennità per inabilità assoluta erogata da Inarcassa.
3) Prestazioni sanitarie – Qualora la malattia o l’infortunio siano causati da una delle patologie ricomprese nei Grandi Interventi Chirurgici (Elenco A) o nei Gravi Eventi Morbosi (Elenco B) del Piano Sanitario Base, l’iscritto ha diritto, in aggiunta alle indennità economiche sopra indicate, alle prestazioni da ricovero o day hospital o domiciliare, nonché alle prestazioni medico-sanitarie e riabilitative pre e post ricovero. Qualora inoltre durante il ricovero ospedaliero o day hospital non si sostengano spese in caso di ricorso a strutture convenzionate del Sistema Sanitario Nazionale, all’iscritto spetta una indennità giornaliera sostitutiva di 100 euro per ogni giorno di ricovero (o day hospital). L’indennità sostituiva da ricovero assorbe quelle indicate ai punti 1) e 2), se spettanti per i medesimi giorni (divieto di cumulo).
Le tabelle A), B) e C) riassumono le prestazioni economiche previste dai vari istituti preposti a coprire i rischi di malattia o infortunio.
Illustriamo le ulteriori caratteristiche quali canti dei servizi connessi ai diversi piani.

A) Piano Sanitario Base (iscritti e pensionati)
Nel nuovo Piano Base 2018-2021 sono confermate tutte le prestazioni principali legate alle cause di ricovero per Grandi Interventi, Gravi eventi Morbosi, Malattie Oncologiche, Trapianti e prestazioni pre e post ricovero. Tra le principali prestazioni accessorie ricordiamo il programma gratuito di Prevenzione annuale, l’indennità sostitutiva del ricovero e l’indennità giornaliera da infortunio (sopra descritta).
La tutela è prestata senza alcun limite di età, operativa in tutto il mondo e comprende le malattie croniche, recidivanti e malattie pregresse, diagnosticate o meno, condizioni queste non reperibili individualmente sul mercato libero.

Gratuita per gli iscritti (in regola con gli obblighi contributivi). L’assicurazione è gratuita per tutti gli iscritti e i pensionati iscritti con possibilità di estenderla ai componenti il nucleo familiare e di ampliare le coperture più adatte al proprio prolo di rischio mediante l’attivazione del Piano Integrativo.
In analogia con tutte le altre prestazioni previdenziali e assistenziali erogate dall’Associazione, la garanzia è riservata ai professionisti in regola con gli adempimenti contributivi. La veri ca di regolarità contributiva viene effettuata il 15 ottobre di ciascun anno e ha effetto sulla copertura assicurativa dell’anno successivo. Gli associati irregolari hanno comunque la possibilità di essere riammessi per il secondo semestre solare se regolarizzano la propria posizione (adempimenti contributivi e dichiarativi) entro il 15 aprile dello stesso anno. I beneficiari di pensione (diretta o ai superstiti), possono aderire facoltativamente a proprie spese, alle garanzie previste dal Piano Base ed estendere la copertura ai familiari. L’adesione ai piani facoltativi può essere esercitata annualmente entro il 28 febbraio, retroattiva comunque dal 1° gennaio senza soluzione di continuità, previo pagamento del relativo premio.
Per i neoiscritti e neopensionati l’adesione ai piani facoltativi può essere effettuata entro la ne del mese successivo alla comunicazione dell’iscrizione o del pensionamento. Oltre alla nuova copertura infortunistica sopra illustrata, il Piano Base 2018-2021 è stato integrato di ulteriori garanzie:
Grandi Interventi: fibroma dell’utero; ernia discale; rinosettoplastica in difetto nasale traumatico; ipertrofia prostatica.
Indennità dread desease: una tantum di € 2.500 estesa all’impianto di by-pass, oltre ai casi già previsti di infarto miocardico, ictus cerebrale, impianto di stent e angioplastica.
Patologie neurologiche degenerative: sclerosi a placche, SLA, Tetraplegia, Alzheimer, morbo di Parkinson. Sono garantite le prestazioni medico-specialistiche, riabilitative o infermieristiche indipendentemente dalla insorgenza della malattia.
Malattie oncologiche: riconosciute le prestazioni chemioterapiche qualunque sia la forma di somministrazione, anche farmacologica, di trattamenti antitumorali riconosciuti dai protocolli internazionali.
Pacchetto prevenzione: nel check-up sono ricomprese ben 38 indagini diagnostiche gratuite e senza prescrizione medica fruibili presso le strutture convenzionate dislocate sul territorio nazionale. Tra le prestazioni aggiunte segnaliamo: ecografia addome, MOC (ogni tre anni), gastroscopia (ogni tre anni); prevenzione Pacchetto Donna: tra 30 e 39 anni (ecocolordoppler venoso agli arti inferiori – una volta ogni due anni e test HPV (Papilloma Virus), tra 40 e 49 anni (visita senologica – una volta ogni anno in combinazione con ecografia mammaria/mammografia), over 50 anni (indagini di laboratorio specifiche – una volta ogni tre anni); senza limiti di età (ecografia transvaginale – una volta ogni due anni); prevenzione Pacchetto Uomo: over 21 anni (ecografia testicolare sino al compimento dei 40 anni – una volta ogni due anni), over 50 anni (ECG da sforzo – una volta ogni due anni); prevenzione Sindrome Metabolica.

 



 

 

Modalità di fruizione delle prestazioni – Le prestazioni mediche possono essere erogate: a) in regime di assistenza diretta, tramite una struttura del network convenzionato, senza alcun anticipo e costo per l’assistito; b) in regime rimborsuale con applicazione della franchigia del 10% della spesa sostenuta; c) in regime misto, con rimborso integrale per la prestazione convenzionata e applicazione della franchigia del 10% per la parte non convenzionata; d) in regime SSN con rimborso del 100% dei ticket sanitari.
Per ottenere la prestazione medica è stato ridotto il periodo di preavviso da 48 a 24 ore. Per informazioni su prenotazioni e ricoveri è attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, il numero verde gestito da RBM:
800.99.17.75 da telefono fisso e cellulare;
0039 0422.17.44.217 per chiamate dall’estero.

Attraverso la propria area riservata on line o scaricando gratuitamente l’App dedicata RBM è possibile richiedere l’autorizzazione per le prestazioni dirette, inserire le domande di rimborso e veri care in tempo reale lo stato della propria pratica.

B) Piano Integrativo facoltativo (iscritti)
Sono confermate tutte le coperture già in vigore con la possibilità di estenderle ai familiari degli iscritti. L’adesione è possibile per tutti gli iscritti a Inarcassa mentre è esclusa per i bene ciari di pensione non iscritti. Al ne di incentivare le adesioni delle categorie più giovani i premi saranno articolati per fascia di età ( no a 45 anni; 46 – 65 anni; oltre 65 anni) per tener conto della diversa rischiosità correlata all’età anagra ca della platea degli iscritti. Le prestazioni erogate tramite la rete sanitaria convenzionata scontano uno scoperto del 10%, che sale al 25% per le prestazioni erogate tramite la rete non convenzionata.

C) Piano Infortunistico facoltativo (iscritti)
L’iscritto può integrare le coperture infortunistiche gratuite a protezione dei grandi eventi con un’ampia scelta di massimali tra loro abbinabili. La garanzia può essere attivata dagli iscritti e no al compimento dei 70 anni di età e copre i seguenti eventi derivanti da infortunio:
1. Morte e morte presunta;
2. Invalidità permanente da infortunio che comporti una menomazione superiore al 66%;
3. Invalidità integrativa giornaliera da infortunio che comporti un ricovero o un’inabilità temporanea totale o parziale. Tale indennità si somma a quella prevista del Piano Base.

 


LEGGI ANCHE:
print